News e approfondimenti sul mondo del Padel

Il GYROTONIC®… e il Padel!

2024-02-12T21:32:02+00:00News, Padel in Forma|

Tutti gli sportivi dagli amatori ai professionisti sono accomunati dall’obiettivo di “star bene”, divertirsi e migliorare la propria performance attraverso due fasi che possiamo definire di prevenzione e di allenamento.

Ad ogni livello l’allenamento andrebbe preceduto da un momento di preparazione così come il termine dell’allenamento prevederebbe un momento di riequilibrio del corpo per prevenire problematiche future.

Negli ultimi anni si sono introdotti diversi metodi di lavoro, dal Pilates, alle posture di vario genere, a metodi di allungamento muscolare.

E’ una cultura questa che sta investendo non solo gli allenatori e i preparatori fisici ma anche gli atleti stessi che, là dove non trovano un adeguato supporto nelle società dove lavorano, si rivolgono a centri sportivi esterni.

Una pratica molto diffusa in diversi sport è ora il Gyrotonic !

Ma cos’è il Gyrotonic e perché un giocatore di Padel e di Tennis può trovarne benefici.

Che cos’è il GYROTONIC®?

Il GYROTONIC®, è un’originale ginnastica di allungamento di ultima generazione sviluppata da Juliu Horvath, danzatore e atleta di origini ungheresi, che dà molti benefici alla colonna vertebrale e alla postura.

Si pratica con l’utilizzo di macchinari speciali, molto belli ed eleganti, studiati per essere di supporto a qualsiasi tipo di corpo e di movimento, e diverso da qualsiasi altro macchinario da palestra o di Pilates, poiché guida il corpo a lavorare con movimenti tridimensionali, circolari, in spirale, che favoriscono la decontrazione e rigenerazione muscolare. Insomma un concentrato di stretching, di mobilizzazione di tutte le articolazioni, di ginnastica posturale, di educazione al respiro, di potenziamento e controllo muscolare, di forza e flessibilità.

A cosa serve?

  • Serve ad allungare tutta la muscolatura del corpo per renderlo più flessibile e meno predisposto agli infortuni.
  • Serve a rendere l’atleta più consapevole e padrone del proprio corpo.
  • Serve agli atleti come potenziamento muscolare, si potrebbe definire una ginnastica posturale di ultima generazione.
  • Serve prima dell’allenamento, perché aiuta a preparare la muscolatura allo sforzo, sia dopo l’allenamento come pratica defaticante.
  • Serve agli atleti che si stanno riprendendo da un infortunio sia muscolare che articolare.
  • Serve negli sport asimmetrici come il calcio, la scherma o il tennis e il padel, perché consente di lavorare in modo simmetrico e quindi a correggere gli squilibri posturali.

Prerogativa di questo metodo, però, è che venga insegnato da personale qualificato e certificato, perché i Gyrotonic Trainer, per ottenere la qualifica sostengono un lungo e meticoloso corso di formazione.

E nel Padel e nel Tennis?

Nel tennis grandi giocatori si sono avvicinati al Gyrotonic e ne hanno fatto una parte integrante del loro allenamento.

Basti pensare a Andy Murray che più volte ha dichiarato parlando del Gyrotonic “…ha migliorato non solo il mio tennis ma anche la qualità della mia vita”

Le patologie tipiche dei giocatori di Padel e Tennis, dall’epicondilite, alle diverse problematiche della spalla, alle tendiniti dell’achilleo, alle molto frequenti problematiche di schiena possono essere prevenute attraverso un mirato lavoro sui diversi macchinari Gyrotonic come la Pulley Tower (vedi foto 1), che è la più diffusa, la Leg Extension (vedi foto 2) oltre alla Jumping Stretching Board (vedi foto 3 e 4).

Foto 1 – Pulley Tower

La versatilità della Pulley Tower, consente di lavorare su tutti i piani della spalla a diversi angoli e resistenze favorendo il miglioramento della sua stabilità e della sua elasticità.

Foto 2 – Leg Extension

Foto 3 e 4 – Jumping Stretching Board

E’ apprezzato dagli atleti delle più svariate discipline, sia di tipo open skills che closed skills, che lo considerano un valido strumento per migliorare le prestazioni atletiche.

Lo usa abitualmente:

  • Chiou Tien Chien (giocatore di badminton di livello mondiale di Taiwan).
  • Tom Daley tuffatore britannico medaglia d’oro dalla piattaforma sincro insieme a Matty Lee.
  • Steven Salomon (campione australiano dei 400m e finalista olimpico)
  • Le “farfalle” della ginnastica ritmica italiana, medaglia di bronzo alle recenti Olimpiadi di Tokyo.
  • Emre Can, attuale calciatore del Borussia Dortmund e già calciatore del Liverpool e della Juventus
  • Federico Bonelli, Ballerino Pricipale del Royal Ballet di Londra
  • Il golfista statunitense Tiger Woods, solo per citarne alcuni.

E’ amatissima anche da molte stars della musica, del cinema e della moda che la utilizzano per essere sempre in forma ed avere un portamento elegante come la pop star Madonna, la cantante Lady Gaga, la modella Naomi Campbell, la show girl Elena Santarelli.

Le persone che escono da un allenamento Gyrotonic riferiscono di percepire maggiore libertà di movimento, maggiore forza e maggiore agilità e per questo è adatto a tutte le età ed esigenze, sia a scopo terapeutico, che come completa attività sportiva, per rigenerare l’energia e la vitalità, donare un senso di calma e per raggiungere un benessere generale.

E’ un metodo di allenamento completo, che può essere gestito in maniera differenziata secondo le esigenze. Può essere utilizzato come supporto ad un altro allenamento, ma anche come allenamento personale unico.

di MURDOCCO ANGELO     

GYROTONIC® Trainer   

Instagram: ecletticagyrotonic.method



Torna in cima