News e approfondimenti sul mondo del Padel

Come diventare arbitro di Padel?

2023-06-04T16:07:38+00:00News, Work in Padel|

Mentre guardiamo le partite dei circuiti professionali di Padel i protagonisti assoluti sono i giocatori ma un ruolo di rilievo ce l’hanno senza dubbio gli arbitri. Tra gli ufficiali di gara anche arbitri italiani a cui sono stati affidati nell’ultimo anno incontri di notevole rilievo.

Se oltre a una grande passione per questo sport avete anche una buona dose di sangue freddo e una serie di requisiti di cui parleremo più avanti, potreste aspirare ad una carriera da ufficiale di gara nazionale e internazionale.

Ma come si fa a diventare arbitro di padel? Oltre ad acquisire le conoscenze base sulle regole e norme del padel, quale percorso bisogna seguire per ottenere la qualifica di ufficiale di gara?

Il primo passo è quello di accedere ai corsi organizzati dai comitati regionali della FITP. Spesso i corsi sono cumulativi ovvero sono mirati al conseguimento della qualifica di Ufficiale di Gara Tennis, Padel e Beach Tennis; in passato, per avere la qualifica per il Padel e il Beach Tennis, bisognava prima aver ottenuto quella di arbitro di Tennis. La modalità di frequenza può essere online o in presenza, gli orari sono generalmente compatibili con i normali orari di lavoro prevedendo l’inizio delle sessioni nel tardo pomeriggio.

Una volta ottenuta la qualifica nazionale, è possibile essere selezionati dalla Federazione di appartenenza per partecipare ai corsi della International Padel Federation (FIP) oppure – se le raccomandazioni delle diverse Federazioni sono in numero minore rispetto ai posti previsti dal corso – è possibile la candidatura diretta. L’organo internazionale di governo di questa disciplina, in esponenziale aumento, sta promuovendo il consolidamento del reparto arbitrale data la crescente mole di attività.

I requisiti per il corso della FIP sono i seguenti:

  • aver compiuto la maggiore età il giorno di inizio del corso
  • vista con o senza lenti correttive di 20/20 sulla scala Snellen, 10/10 sulla più familiare scala Monoyer, e un udito normale
  • essere in possesso del livello minimo di istruzione richiesto nel paese di origine
  • essere in possesso di una licenza valida rilasciata dalla Federazione del paese di origine

Conoscere più lingue è sicuramente un plus.

Se vi siete riconosciuti in questo profilo e avete modo di frequentare i corsi potreste girare il mondo e arbitrare nelle splendide sedi di gara del circuito internazionale.

In bocca al lupo!

 

Torna in cima