News e approfondimenti sul mondo del Padel

Il Padel e la Crioterapia

2023-04-29T16:29:21+00:00Padel in Forma|

In alcuni circoli cominciano a comparire vasche per la crioterapia. Di cosa si tratta?

La crioterapia è una tecnica terapeutica che prevede l’utilizzo di temperature estremamente basse per trattare lesioni muscolari, infiammazioni, dolori e altri disturbi muscolari. La crioterapia può essere utilizzata anche nel mondo dello sport, incluso il Padel, per migliorare la prestazione degli atleti e accelerare il recupero dopo l’esercizio fisico intenso.

In particolare, la crioterapia mirata può essere utilizzata per trattare gli infortuni muscolari come distorsioni, contusioni o strappi. L’applicazione del freddo riduce il flusso di sangue nella zona interessata, riducendo così l’infiammazione e il dolore.

Al termine di una partita o di un allenamento intenso, l’applicazione del freddo può aiutare a ridurre la sensazione di stanchezza e la fatica muscolare dopo l’esercizio fisico intenso.

Il WPT in alcune tappe mette a disposizione dei giocatori la possibilità di prenotare delle sedute in vasche piene di ghiaccio per l’immersione delle gambe o del corpo fino al collo.

La crioterapia può anche essere utilizzata prima dello sforzo fisico per preparare i muscoli per l’attività fisica, migliorando la flessibilità e la prestazione muscolare.

La vasca per la crioterapia è un’apparecchiatura utilizzata per immergere il corpo in acqua fredda a temperature estremamente basse, solitamente comprese tra i -110°C e i -140°C, per periodi di tempo brevi (generalmente tra i 2 e i 5 minuti). La vasca è solitamente costituita da una camera in cui l’atleta può entrare, con la testa e il collo al di fuori della vasca per respirare aria a temperatura ambiente, mentre il resto del corpo viene immerso nell’acqua fredda.

Le vasche per la crioterapia sono realizzate in acciaio inox, vetroresina o materiali simili resistenti alla corrosione. La vasca è equipaggiata con un sistema di refrigerazione che mantiene l’acqua a temperature estremamente basse. Spesso, il sistema di refrigerazione utilizza l’azoto liquido o il gas di anidride carbonica come refrigerante.

È importante notare che la crioterapia dovrebbe essere sempre effettuata sotto la supervisione di un professionista qualificato, poiché l’applicazione del freddo può comportare rischi per la salute se non viene eseguita correttamente. Inoltre, la crioterapia non è adatta per tutti e non dovrebbe essere utilizzata come sostituto per le cure mediche tradizionali.

Se ci sono le condizioni, è senz’altro un’esperienza da provare.

Torna in cima