News e approfondimenti sul mondo del Padel

Esercizi propriocettivi per il padel

2023-03-22T15:38:09+00:00Padel in Forma|

La propriocettività non è uno scioglilingua bensì la capacità del corpo di percepire la posizione e il movimento delle proprie parti, senza la necessità di guardare o di avere un feedback visivo.

Questo senso è fornito dai recettori propriocettivi che si trovano all’interno dei muscoli, dei tendini, delle articolazioni e dei legamenti.

La proprioricettività è importante per il controllo del movimento, dell’equilibrio e della postura. Grazie a questo senso, il nostro corpo è in grado di mantenere la stabilità durante le attività fisiche e di adattarsi a diverse situazioni e superfici.

Nell’ambito del Padel può aiutare a impattare meglio la palla dando la spinta giusta con tutto il corpo, azionando il famoso core.

Gli esercizi propriocettivi sono dunque progettati per stimolare i recettori propriocettivi e migliorare la consapevolezza del corpo e l’abilità di controllare i movimenti contribuendo a migliorare le prestazioni sportive e a prevenire gli infortuni.

Ci sono diversi esercizi propriocettivi senza attrezzi che puoi fare per migliorare le tue prestazioni nel padel. Qui ne elenco alcuni:

  • Esercizio sulle ginocchia: in piedi con le gambe leggermente piegate, spostati lateralmente mantenendo il bilanciamento sulle ginocchia. Cerca di mantenere la postura stabile e di non inclinare il busto.
  • Esercizio di equilibrio: in piedi su una gamba sola, cerca di mantenere l’equilibrio il più a lungo possibile. Puoi variare la difficoltà dell’esercizio cercando di toccare il pavimento con le dita della mano opposta al piede sollevato.
  • Esercizio sulle scale: esegui delle serie di salite e discese sulle scale, mantenendo sempre il bilanciamento e la postura stabile.
  • Esercizio di rotazione del busto: in piedi con le gambe leggermente divaricate, ruota il busto verso destra e sinistra mantenendo le braccia tese. Cerca di mantenere il bilanciamento e la postura stabile.
  • Esercizio di spostamento laterale con palla: spostati lateralmente con un piede alla volta, alternando le gambe, e colpisci una palla contro il muro o contro un compagno di gioco. Cerca di mantenere il bilanciamento e la postura stabile durante il colpo.
  • Esercizio di rimbalzo della palla: lancia una palla contro il muro e cerca di colpire la palla quando rimbalza. Puoi variare la posizione dei piedi per aumentare la difficoltà dell’esercizio.

Ricorda di eseguire ogni esercizio in modo lento e controllato, concentrando l’attenzione sulla postura e sull’equilibrio. Inizia con serie di 10 ripetizioni per ogni esercizio e aumenta gradualmente il numero di ripetizioni e la difficoltà dell’esercizio.

 

In alternativa potete usare i dischi di gomma, detti anche “medusine”. Questi dischi sono generalmente piatti e di forma circolare, con una superficie antiscivolo sulla parte superiore e inferiore.

Per eseguire gli esercizi con i dischi di gomma, è necessario posizionarli sotto i piedi o sotto le mani a seconda dell’esercizio che si vuole eseguire. L’instabilità fornita dai dischi di gomma obbliga i muscoli stabilizzatori a lavorare di più per mantenere l’equilibrio e la stabilità del corpo.

Esempi di esercizi che si possono eseguire con i dischi di gomma includono:

  • Spostamenti laterali: posizionare il disco sotto un piede e spostarsi lateralmente, mantenendo il bilanciamento.
  • Squat: posizionare il disco sotto un piede e eseguire uno squat mantenendo il bilanciamento.
  • Curl delle gambe: posizionare il disco sotto un piede e sollevare la gamba flettendo il ginocchio. Questo esercizio può essere eseguito in piedi o sdraiati sulla schiena.
  • Flessioni: posizionare il disco sotto una mano e eseguire una flessione mantenendo il bilanciamento.

I dischi di gomma sono generalmente considerati sicuri e possono essere utilizzati da persone di diverse età e livelli di fitness. Tuttavia, è consigliato eseguire gli esercizi correttamente e sotto la supervisione di un professionista qualificato per prevenire eventuali infortuni o cadute.

 

Torna in cima